Loading...

Surroga Mutuo Inpdap: requisiti e regolamento

surroga mutuo inpdapLa surroga del mutuo è una procedura che permette di “spostare” il mutuo da una banca all’altra.

Grazie al Decreto Bersani, chi ne ha diritto può richiedere che il mutuo passi di competenza all’Inpdap. Ecco i requisiti e i vantaggi della surroga mutuo con l’Inpdap.

I requisiti

Anche se l’Inpdap è ormai stata accorpata all’Inps, i vantaggi di alcune operazioni finanziarie (come la surroga del mutuo) sono rimaste le stesse nei fatti. Possono accedere tutti i dipendenti pubblici che hanno partecipato, per almeno due anni, al fondo di credito dell’Inpdap (basta controllare in busta paga).

Per poter richiedere la surroga del mutuo con l’Inpdap, ovviamente, devi avere un mutuo non ancora saldato con un’altra banca e devi essere in regola con i pagamenti relativi alle rate.

Questi requisiti limitano di fatto chi può accedere alla surroga e agli altri strumenti finanziari Inpdap: essendo una “cassa dipendenti” in convenzione, vengono di fatto esclusi tutti i dipendenti privati e i titolari di partita IVA.

Come richiedere la surroga

Per richiedere la surroga, basta compilare il modulo di richiesta e riconsegnarlo allo sportello dell’Inpdap con i documenti del caso. Il passaggio dalla banca all’Inpdap è obbligatorio (cioé, l’istituto di credito non può rifiutarsi di chiudere la pratica e passarla all’ente pubblico).

Per richiedere la surroga allo sportello pubblico, serviranno diversi documenti. Il più importante è il contratto del mutuo che hai firmato con la banca, prima della surroga con l’Inpdap. Poi, serviranno:

  • I tuoi documenti (carta di identità, tessera sanitaria e ultima busta paga);
  • Una quietanza della banca (puoi richiederla all’istituto di credito, serve all’Inpdap per assicurarsi che tu abbia pagato le rate fino a quel momento);
  • Una perizia di un esperto sull’immobile;
  • Un’assicurazione sul mutuo;
  • Un documento del notaio che attesti la chiusura della pratica con la banca.

A questo punto, il dipendente viene messo in graduatoria per la surroga. Se la domanda viene accettata nei tempi previsti, potrai pagare il mutuo all’Inpdap e non alla banca.

I vantaggi della surroga con l’Inpdap

I vantaggi dell’operazione finanziaria sono due: paghi solo la parte del mutuo che manca (quindi l’Inpdap toglie quanto hai già pagato alla banca per il mutuo) e i tassi di interesse sono molto bassi rispetto al mercato bancario (cioè, sulla singola rata pagherai molto meno).

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Goprestiti.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons