Loading...

Prestiti a Fondo perduto per l’imprenditoria femminile

prestiti a fondo perduto donneI prestiti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile si possono richiedere solo rispettando alcune condizioni.

I prestiti sono concessi attraverso i bandi delle Regioni, che usano solitamente i fondi europei per lo sviluppo. Ecco quali sono le condizioni per ottenere questo finanziamento “speciale”.

Cosa sono

I prestiti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile sono degli strumenti finanziari “speciali” perché:

  • Non si restituiscono, se non in minima parte. Per questo si chiama “A fondo perduto”. Una volta accettato, dovrai restituire solo gli interessi che gravano sul prestito, oppure solo una parte della somma ottenuta in prestito.
  • Non ti rivolgi in banca, ma agli sportelli regionali per richiederli. Questi prestiti sono regolati dai bandi delle singole Regioni e devi rispondere ad alcuni requisiti per averli. Le condizioni sono indicate nel bando e dovrai andare in banca solo per ritirare il bonifico.
  • Sono finalizzati, cioè dovrai usare i soldi ricevuti per aprire un’impresa sul territorio regionale.

Come vi si accede

Per accedere, devi essere una donna disoccupata o inoccupata regolarmente iscritta al collocamento. Puoi partecipare sia da sola, sia con un team di soci al femminile. Per accedere, dovrai fare domanda allo sportello regionale, ricordandoti di portare:

  • La fotocopia dei documenti di riconoscimento e delle tessere sanitarie di tutti i componenti della società;
  • Un business plan che descriva la società che vuoi aprire e le azioni da intraprendere per i prossimi cinque anni (lascia che ti aiuti un esperto). L’azienda deve essere una piccola impresa.

Chi può accedervi

Possono accedere ai prestiti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile tutte le donne che:

  • Abbiano compiuto i 18 anni;
  • Siano disoccupate o inoccupate al momento della presentazione della domanda (fai riferimento al bando regionale);
  • Vogliano aprire un’azienda sul territorio regionale (magari riqualificando e “mettendo a nuovo” un edificio abbandonato).

Tutti i progetti saranno valutati da una commissione che assegnerà dei punteggi. Chi avrà ottenuto i punteggi più alti, riceverà i finanziamenti finché non finiscono, in base alle regole del bando. Per sapere quando uscirà il prossimo bando nella tua zona, consulta il sito ufficiale della tua Regione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Goprestiti.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons